vignamaggio  cantina

Nel 2010 è stata edificata la nuova cantina di vinificazione. Collocata proprio di fronte alla villa, tuttavia non ne compromette l’armonia ed anzi si integra perfettamente con l’ambiente naturale ed architettonico circostante. Durante la vendemmia, sulla terrazza superiore, che costituisce il tetto della cantina stessa, avviene la ricezione e la lavorazione delle uve, che scendono poi per caduta nei serbatoi in acciaio sottostanti per lo svolgimento della fermentazione”

L’affinamento del vino avviene in botti di rovere ed in barriques collocate all’interno della cantina quattrocentesca.

Proprio per la sua struttura rispettosa dei canoni tradizionali, la cantina di Vignamaggio offre le condizioni ideali per la maturazione dei vini in maniera del tutto naturale; non è infatti presente alcun controllo della temperatura e dell’umidità ambientale. All’interno la temperatura è compresa tra i 12 e i 17 gradi durante tutto l’anno e l’umidità oscilla tra il 78 e il 90%. A regolare quest’ultima provvede anche la parete a roccia viva posta sul versante del giardino all’italiana.

La cantina è, insomma, un microcosmo dove ogni componente fisica, chimica ed anche umana, contribuisce al raggiungimento dell’alta qualità dei vini di Vignamaggio.

cantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiocantina botti rovere vignamaggiole barriquesla cantina di vignamaggiole grandi botti del chianti classicocantina vino chianti vignamaggio botte rovere cantina vignamaggiovisite cantina vignamaggio toscanale annate più vecchieun fisco di chianti vignamaggio del 1961 cantina botti rovere vignamaggiobottiglie vino chianti vignamaggiola riserva castello di monnalisaetichette bottiglie vino vignamaggio